Componenti

Per utilizzare Easybrew e quindi automatizzare il nostro impianto è necessario procurarsi i vari componenti e collegarli in modo tale che siano in grado di interagire tra loro in maniera adeguata allo scopo. In questa sezione saranno elencati tutti i componenti necessari e descritte le funzioni che questi assolvono in fase di esercizio inoltre sarà possibile scaricare lo schema per collegare:

  • Sensori di temperatura
  • Arduino
  • Scheda relè

Durante la realizzazione del progetto consiglio una lettura della pagina dedicata alle faq.


Il Pc

È indispensabile per utilizzare il software Easybrew e avere a disposizione il controllo dell’impianto di birrificazione. Il pc è collegato ad arduino a sua volta collegato al sensore di temperatura che dovrà essere vincolato alla pentola di ammostamento.

Easybrew

Il software Easybrew, sviluppato esclusivamente per windows è scaricabile alla sezione download. Easybrew ci consente di interagire col nostro impianto offrendo la possibilità di impostare temperatura e durata di ogni singolo step di ammostamento, controllare la temperatura del mash e dell’acqua di sparge, attivare/disattivare il motore che mescola l’impasto, effettuare i travasi attraverso il controllo di una pompa, insomma è in grado di offrire un valido aiuto durante la birrificazione.

Arduino

Arduino, reperibile qui, è il cuore di tutto il processo, è infatti in grado sia di rilevare la temperatura del sensore, sia di controllare i relè di accensione/spegnimento. Deve necessariamente essere collegato al PC dal quale riceve le istruzioni da eseguire (accensione o spegnimento dei relè). Arduino ha bisogno di essere programmato per eseguire le istruzioni desiderate, per tale scopo quindi sarà necessario utilizzare un file con estensione *.ino che contiene proprio queste istruzioni e andrà caricato su arduino per mezzo dello specifico software, una guida pdf per il caricamento/test è disponibile nella sezione manuali. 

Sensori di temperatura

Il sensore (DS18B20) utilizzato è di tipo digitale a risoluzione programmabile ovvero è possibile definire la sensibilità della lettura del valore di temperatura. Ho scelto questo sensore perchè oltre ad essere molto diffuso è anche decisamente economico. Senza scendere troppo nel dettaglio il sensore comunica con arduino attraverso un’apposita libreria basata sul datasheet del DS18B20 e inclusa nello ‘sketch’ che ho sviluppato per essere caricato su arduino. Con Easybrew è possibile utilizzare fino a 2 sensori di temperatura uno per il mash e uno per lo sparge.

Per applicare il sensore di temperatura alla pentola è necessario realizzare una sonda di temperatura che si ottiene saldando ciascun pin del sensore ad un cavo elettrico (a 3 conduttori) una volta fatto ciò il sensore andrà infilato in un pozzetto di acciaio inox  di diametro esterno 6mm (come quello acquistabile qui)

Resistenza

Per utilizzare il sensore di temperatura è necessario collegare una resistenza da 4,7 kohm tra il pin centrale del sensore e il pin 5v di arduino. La resistenza è acquistabile in un qualunque negozio di elettronica o naturalmente online.

Scheda relè

Un relè altro non è che un interruttore azionato elettricamente, attraverso il quale è possibile aprire o chiudere un circuito. La scheda relè in foto è adatta a funzionare con arduino ed è composta da 4 relè indipendenti (anche alimentabili esternamente), in realtà per il controllo della temperatura di mash e sparge sarebbero sufficienti due relè ma le versioni più recenti di Easybrew offrono la possibilità di azionare anche una pompa e delle pale che mescolano il mosto in preparazione. I relè vengono azionati da arduino quando Easybrew gli comunica di farlo.

Naturalmente è necessario acquistare una scheda relè compatibile con arduino, online sono molto diffuse. Attualmente Easybrew è in grado di gestire fino a 8 relè.

Elettrovalvola e fiamma pilota

In caso di impianto a gas

Nel caso di impianto a gas gpl si avrà bisogno di un fornellone a gas, una fiamma pilota (acquistabile qui) che resterà sempre accesa durante il mash e di una elettrovalvola a gas (acquistabile qui) che 
è in grado di controllare elettricamente la fuoriuscita del gas e sarà azionata tramite relè.
In questo modo quando il relè chiude il circuito (fa passare l’elettricità), 
l’elettrovalvola si apre e lascia fuoriuscire il gas attraverso i forellini del bruciatore, 
quando il gas incontra la fiamma pilota (che resta sempre accesa) si accende, viceversa quando il relè apre il circuito, l’elettrovalvola si chiude e blocca il flusso del gas verso il fornellone.

Fornello o resistenza elettrica

In caso di impianto elettrico

In questa configurazione è una resistenza elettrica (o un fornello elettrico) a riscaldare, questa è direttamente collegata al relè e viene accesa o spenta in base alla temperatura rilevata nella pentola di mash. Nel caso specifico di resistenza elettrica si consiglia l’utilizzo di schede relè a stato solido (ssr).

Schema di collegamento

4 relè + 2 sensori di temperatura

Download

Questi sono i collegamenti da realizzare per automatizzare l’impianto. In questa configurazione Easybrew consente di controllare fino a 4 relè alimentati direttamente da arduino (tramite la usb del pc) ma è assolutamente consigliabile utilizzare un alimentatore esterno per alimentare a parte la scheda relè.


Schema di collegamento

8 relè + 2 sensori di temperatura

Download

A differenza dello schema precedente, in questa configurazione easybrew è in grado di pilotare 8 relè e diventa obbligatorio utilizzare un alimentatore esterno per dare energia alla scheda relè.